SONO UNA MAESTRA IN PENSIONE. AMO LA COMPAGNIA, LA MUSICA, MI PIACE SUONARE, VIAGGIARE, COMUNICARE INTERESSI, SENTIMENTI, VOGLIA DI VIVERE. MI PIACCIONO LE PERSONE CHE NON SONO AVARE IN QUESTO SCAMBIO.

domenica 11 marzo 2012

CHI PO NON VO

A caccia di un significato


Il percorso che da Passo San Pellegrino (val di 

 Fassa)  porta al rifugio Fuciade è una bellissima 

camminata di circa un'ora tra splendide cime che 

incorniciano distese di verdi prati.

Lungo il percorso si incontrano una serie di 

piccole baite ben curate, con piccole finestre 

adorne di tendine tipiche tirolesi,  abbellite con 

particolarità in legno o ferro battuto,  che ti 

danno l'illusione di   essere entrati in un mondo di fiabe.
  


Tra le caratteristiche osservate, una in modo 

particolare mi ha colpita. E' una scritta.

   
*** Questa ***



Cosa ci fa questa scritta sulla facciata di una baita in Val Di Fassa?
Essa porta l'indicazione di un luogo e una 
data.


Il luogo: Ascoli Piceno


La data: 1529


Ho voluto saperne di più...

Con questi due elementi ho acquisito queste 
 informazioni.
Nella città di Ascoli Piceno nel Quattro e 
Cinquecento era di moda scrivere  sulle facciate
delle case, o sugli architravi di  finestre e di  
portoni  motti o versetti della Bibbia o buoni 
propositi.
Il motto  sopra riportato si trova nella città   e  
risale appunto al   
MDXXVIIII

CHI PO NON VO, 
CHI VO NON PO, 
CHI SA NON FA, 
CHI FA NON SA, 
ET COSI EL MVUNDO 
MAL VA – 
Ad  un'altra mia domanda però non ho trovato 
risposta:
Come mai questa scritta è stata riportata su una 
facciata di quella baita?

Se tornerò al passo, nella prossima stagione,  mi 
attiverò per rispondere a questa mia 
curiosità...
?

...Non mancate allora di rivisitare questo post!

***        ***

Aggiornamento del 15 Marzo 2012:

acquerello da www.tommasomanzi.it






La scritta è stata riproposta come acquerello 
Dal suo autore apprendo che  l'iscrizione originale si trova ad Ascoli Picino in via Lunga al numero civico 19
Ringrazio l'autore per l'informazione. 

Aggiornamento del 25/03/2012

Ho ricevuto oggi una mail dal signor Manzi autore dell'acquerello: eccola
  Gentile Signora,
questo weekend sono riuscito a passare con la macchina fotografica in Rua Lunga (ad Ascoli le strade strette si chiamano Rue) ed ho scattato qualche foto al portale con l'iscrizione. Gliene invio 2 e se vuole le pubblichi pure nel blog
Saluti e buona domenica
Tommaso


 Con soddisfazione  mostro la foto del portale sul quale si trova la scritta e che arricchisce il mio post




Quanto mi piacciono queste fantastiche sorprese dal web!!!

16 commenti:

  1. Strano davvero...devi indagare.
    Quelle baite ...come nelle fiabe.Veramente.

    RispondiElimina
  2. CIAO SANDRA UNICA MIA COMMENTATRICE,
    COME VEDI CONTINUO A SCRIVERE DI TUTTO. SONO COSE CHE INTERESSANO FORSE SOLO ME, MA E' UNA COSA CHE MI PIACE FARE. HO ADERITO AL SAL DELLO SCALDACOLLO, CHE HO COMINCIATO A FARE. AVEVO VISTO DA TE LA CONDIVISIONE E MI SONO ISCRITTA. LELLA HA LO STESSO MIO NOME ED E' GENTILE, GENTILE. INCONTRARE TANTE PERSONE, CON INTERESSI DIVERSI, APPREZZARE TANTI MODI DI SCRIVERE E DI ESTERNARE IL PROPRIO VISSUTO E' UNA OPPORTUNITA' INFORMATICA VERAMENTE STRABILIANTE.

    RispondiElimina
  3. Ciao Madame grazie per la visita. Mi piace molto la montagna per la sua natura, per la quiete, per i freschi paesaggi. Interessante la frase che hai trovato. Buona serata.

    RispondiElimina
  4. Mariellaaaaaa...che bello questo sfondo. Sei anche riuscita ad allargare la pagina, brava!
    R grazie per il link alla faccenda dei bottoni...vieni anche tu a Santarcangelo il 20 maggio?...dai !

    RispondiElimina
  5. Mariella sei un mito!!! Bellissimo il post sui numeri, quando ho un pò di pace ti mando anche qualcosa per continuarlo sui numeri pari ed altro da Pitagora. E mi ha fatto piacere rivedere quella scritta sulla casetta di Fuciade che avevo notato ma dimenticato. Sono andata al Fuciade varie volte in inverno: come è stato bello!!! Ti abbraccio con enorme ammirazione
    Carla

    RispondiElimina
  6. Grazie Carla. So che conosci benissimo quei luoghi. E' bello ritornarci ogni anno e riscoprire cose nuove del paesaggio. Per quanto riguarda i numeri penso di inserire altre cose che ho in mente. Apetto tue informazioni e consigli. Carissimi saluti

    RispondiElimina
  7. Ciao a tutti,
    felice di trovare in rete persone interessate al portale di casa mia. :-)
    Nel centro storico di Ascoli Piceno ce ne sono moltissime altre!

    Saluti,
    Tomas

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie signor Tomas.Se visiterò Ascoli verrò a vedere quel portale.

      Elimina
    2. Non conosco i luoghi, ne la parlata locale, ne la cultura che sta dietro queste scritte. Qualche dubbio lo avrei sull'italiano utilizzato. Quei "et" e "mundo" contrastano con la sua modernità. Aspetti classici in una volgarizzazione già avanzata, insomma. Approfondirò. Saluti. Gianni (SS)

      Elimina
    3. Apprezzabili gli abitanti che non hanno cancellato tracce del loro passato

      Elimina
  8. Ciao Madame, qui puoi trovare molte altre iscrizioni e quasi tutto sulla storia e la cultura ascolana... l'unica cosa è che è scritto tutto in dialetto. :-)

    RispondiElimina
  9. http://78.152.110.212/wikiliva/index.php?title=Iscrizi%C3%B2_su_li_case_asculane_de_lu_1500

    RispondiElimina
  10. Ma quindi dite che la scritta viene dalla Bibbia?

    RispondiElimina
  11. Lindo. compartilhei na página do meu Facebook.

    RispondiElimina
  12. https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10207587775412424&set=pcb.10207587894175393&type=3&theater

    RispondiElimina